Vai a sottomenu e altri contenuti

Ritornare a casa - Finanziamenti per i progetti previsti dal programma 'Ritornare a casa'

Che cos'è?

Il programma consiste nel favorire il rientro in famiglia, o in ambienti di vita di tipo familiare, di persone attualmente inserite in strutture residenziali, nonché promuovere la permanenza nel proprio domicilio attraverso la predisposizione di un progetto personalizzato che dovrà garantirgli una oddisfacente qualità della vita ed assicurargli servizi e prestazioni commisurate ai suoi bisogni assistenziali. Quest'ultimo viene finanziato dalla Regione attraverso il Comune.

Chi può accedere al finanziamento?

Possono accedere al finanziamento i cittadini di qualsiasi età, con gravi patologie degenerative non reversibili in ventilazione assistita o in coma; che si trovano nella fase terminale della loro vita; con grave stato di demenza valutato sulla base della scala CDR (ClinicalDementialTating Scale) con punteggio 5.

Come si fa e a chi ci si deve rivolgere?

L'interessato o un suo familiare dovranno rivolgersi direttamente all'Ufficio Servizi Sociali, i quali, valutata la gravità della situazione sanitaria, li guideranno nella predisposizione della domanda, forniranno la modulistica da far compilare al medico di famiglia. La domanda potrà essere presentata in qualsiasi momento. Segue la fase di valutazione congiunta (ASL e Comune) relativa al livello assistenziale sanitario e socio-educativo necessario, sulla cui base il Comune procede alla predisposizione di un progetto personalizzato. Il progetto viene successivamente inoltrato all'Assessorato Regionale della Sanità per la successiva valutazione e l'assegnazione del finanziamento, erogato dalla Regione attraverso il Comune.

Chi beneficia del programma 'Ritornare a casa' può accedere al finaziamento per io piani personalizzati di cui alla L. 162/98?

Chi beneficia del finanziamneto ''Ritornare a casa'' non può accedere ai Piani personalizzati di sostegno in favore delle persone con handicap grave (L. 162/98) - Chi è già beneficiario di Piano personalizzato di cui alla L. 162/98 nel momento in cui avrà accesso al finanziamento ''Ritornare a casa'' dovrà rinunciare al piano personalizzato.

Quale documentazione si deve presentare?

Alla domanda si dovrà allegare certificazione medica (Scheda CDR (ClinicalDementialTating Scale)) redatta dallo specialista che ha in carico il paziente (Neurologo; Geriatra; Oncologo o Responsabile del servizio di rianimazione per i pazienti affetti da SLA (Attestazione ISEE).

Come si individua l'entità del finanziamento?

L'entità del finanziamento viene individuata sulla base dell'ISEE calcolato con riguardo al nucleo familiare al cui interno è compresa la persona beneficiaria del progetto.

Requisiti

-

Costi

-

Normativa

  • Deliberazione Giunta Regionale 42/11 del 04/10/2006
  • ASSESSORATO DELL'IGIENE E SANITA' E DELL'ASSISTENZA SOCIALE - DIREZIONE GENERALE DELLE POLITICHE SOCIALI - PROCEDIMENTI/MODULISTICA

Incaricato

Servizi Sociali

Tempi complessivi

-
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto